Lettera all’On.Prof .Renato Brunetta

All’On.Prof .Renato Brunetta

Ministro della Funzione Pubblica

Palazzo Vidoni

Egregio Onorevole ,

Sono un “fannullone” che per oltre un ventennio ha sprecato il proprio impegno professionale, oltre che umano, a Palazzo Vidoni illudendosi di fare qualcosa “al servizio esclusivo della Nazione”.

Seguo ancora ,nonostante la mia età, dibattiti televisivi e i pezzi di colore sulla stampa ,così li definisco irrispettosamente , sulla riforma della Pubblica amministrazione e sulla inefficienza delle sue strutture : Discorsi alati , ma che non toccano il cuore vero della riforma !

Ad esempio ,mai sentito nessuno far cenno al valore morale ed alla portata dell’art. 98 della Costituzione Come non esistesse ! E poi al servizio di chi ? Di quale Nazione?

Ho seguito con interesse il recente Porta a Porta cui anche Lei ha partecipato. Mi creda , se Lei darà ascolto a quei signori ,la vera riforma non la farà mai.
Non mi dia del presuntuoso! So che certe Riforme richiedono anni , cicli ventennali secondo una mia modesta previsione : Ma bisogna partire bene !

Lei è un economista di valore ! Qualcuno le avrà forse già accennato al tema dei costi occulti delle P.A. dovuti all’eccesso di procedimentalizzazione , di cui parla Giannini nel suo Rapporto?
E che il cuore della Riforma sta anzitutto nella separazione netta fra chi individua e sceglie gli obbiettivi ( scelte e decisioni di natura politica ) e chi organizza le risorse umane, finanziarie, strumentali e procedimentali ,per il raggiungimento degli obbiettivi programmati dai politici ( scelte e decisioni di natura operativa ) e di cui sopportano le conseguenti responsabilità ( responsabilità gestionale ).

Ancora una cosa ,sig.Ministro . Non sono stato al Forum della P.A. che mi dicono sia stata una cosa grandiosa! Vede il collocamento a riposo per molti significa “la morte civile” ,sei dimenticato e per sempre ! Le chiedo: C’era ancora il logo A.V.S. che campeggiava nel primo timido esperimento artigianale di tentativo di informatizzazione della P.A, fatto circa vent’anni fa?

Il logo significa Amministrazione al Vostro Servizio ed era anche il motto scelto dai partecipanti ai primi corsi di formazione dirigenziale Aptior Velocius Servire : Si tentava di dare un’anima ai Dirigenti ed agli Operatori della P.A. Il primissimo tentativo fù ridare anima , dignità e orgoglio ai fannulloni come richiede l’art.98 della costituzione

E adesso , se non l’ avesse già  fatto , mi cestini pure come hanno già fatto altri suoi predecessori!

Le allego ,per suo diletto , “La Ballata del Fannullone” che fa parte di un mio personale blog che ovviamente nessuno legge

19/05/2008

Annunci

2 thoughts on “Lettera all’On.Prof .Renato Brunetta

  1. Pingback: Il blog di Marco Chillemi (kally)

  2. MALGOVERNO NELLA P:A:in quel di Castelraimondo serve maggiore vigilanza e controllo sul territorio.Dal febbraio 2002 l’amministrazione comunale tiene,illegittimamente demansionato,estromesso,eliminato dall’ufficio il comandante dei vv.uu;(uno dei quattro dipendenti comunali laureati,di ottima condotta morale e civile,incensurato,senza alcun procedimento penale o giudiziario a carico),sostanzialmente senza fare quasi niente,a spese del contribuente.(Vedere sentenza immediatamente esecutiva,in internet,alla voce DEMANSIONAMENTO CAMERINO)

I commenti sono chiusi.